Vaccinazioni

corpopagina

La prima visita veterinaria

Quando si adotta un cane o un gatto, indipendentemente dall’età e dalla provenienza (allevamento, canile, negozio, amici), è bene sottoporlo al più presto a una visita veterinaria.

In questa sede verrà innanzitutto valutato lo stato di salute del nuovo arrivato. Si prenderà in esame l’eventuale presenza di malformazioni congenite, possibili patologie in atto, la presenza di parassiti esterni (pulci, zecche, acari, ecc.) e di parassiti interni (vermi intestinali, coccidi, filaria, ecc.).

Sarà anche la prima occasione per avere consigli in merito a un'adeguata alimentazione e su come educarlo e accudirlo. Verrà stabilito il piano vaccinale e verranno fornite informazioni sugli obblighi legali dei possessori di cani (iscrizione all’anagrafe canina, microchip, ecc.).

Il piano vaccinale

Esistono diversi piani vaccinali, sia per il cucciolo sia per l’adulto. Il Medico Veterinario stabilisce quello che ritiene più adatto al fine di evitare il rischio per il vostro amico di contrarre infezioni virali e batteriche che possono rivelarsi anche letali.

I richiami vaccinali a cui il cane e il gatto sono sottoposti nell’arco della loro vita sono molto importanti per mantenere una copertura anticorpale adeguata nei confronti delle principali malattie infettive. La vaccinazione costituisce inoltre l’occasione per effettuare una visita di controllo periodica al vostro animale, fondamentale per monitorare costantemente il suo stato di salute.

CANE

Il cane viene generalmente vaccinato contro diverse pericolose malattie di origine sia virale sia batterica.

  • Cimurro: malattia virale che colpisce più apparati e, in particolare, l’apparato respiratorio e il sistema nervoso.
  • Epatite infettiva: malattia infettiva che colpisce il fegato.
  • Parvovirosi: malattia virale che determina una gravissima gastroenterite emorragica.
  • Leptospirosi: malattia di origine batterica di cui i topi e le acque stagnanti da loro contaminate rappresentano il serbatoio naturale. Può essere trasmessa all’uomo (zoonosi). Si manifesta con una gravissima insufficienza epato-renale (del fegato e dei reni).
  • Rabbia: malattia mortale di origine virale che può essere trasmessa all’uomo (zoonosi). Si manifesta soprattutto con sintomi a carico del sistema nervoso. Vaccinazione non più obbligatoria in Trentino, consigliata solo ad animali con effettivo rischio di esposizione. Obbligatoria per l'espatrio.

GATTO

Il gatto viene generalmente vaccinato contro diverse pericolose malattie.

  • Panleucopenia: malattia virale che determina una grave enterite emorragica e una importante distruzione dei globuli bianchi.
  • Complesso delle malattie respiratorie:

- Rinotracheite infettiva: sostenuta da un virus (Herpes Virus).
- Infezione da Calicivirus

  • Leucemia felina: malattia di origine virale prevalentemente immunodepressiva, che aumenta il rischio di insorgenza di linfomi anche in animali di giovane età. Vaccinazione riservata ai gatti che hanno possibilità di accedere all'esterno.
  • Rabbia: malattia mortale di origine virale che può essere trasmesse all’uomo (zoonosi). Si manifesta con sintomi a carico soprattutto del sistema nervoso. Vaccinazione consigliata ai gatti esposti al rischio di contrarre la malattia. Obbligatoria per l'espatrio.

CONIGLIO

Il coniglio viene generalmente vaccionato per:

  • Mixomatosi
  • Malattia virale emorragica

Entrambe malattie virali letali, consigliate a tutti i conigli.

 

Immagine principale

numeroattivo

Numero attivo anche per le emergenze

0462.760151

footer

Ambulatorio Veterinario Val di Fassa
di Dott.ssa Giulia Belfanti - Dott. Filippo Soresi Bordini (Direttore Sanitario)